Articoli

La Football Academy della Polisportiva Ternana non si ferma e nonostante l’impianto chiuso, come tutti quelli italiani, per le regole di distanziamento sociale da seguire anche nelal fase-2 del contrasto al Coronavirus, prosegue l’attività di formazione, in attesa dell’ok per la ripartenza anche degli allenamenti nelle scuole calcio e nei settori giovanili.

Si è conclusa l’esprienza della Funino Challenge Cup, che visto coinvolti i 2009 e 2010 del direttore tecnico Stefano Papa e di Matteo Boscarini e Tiziano Zara: “Una serie di sfide ludiche tre contro tre in videochiamata che ha affiancato le tradizionali esercitazioni, le quali prevedevano esercizi tecnici con gli step di difficoltà che aumentano ogni settimana, lavorando sulla tecnica e la coordinazione”, spiega il Stefano Papa

“Ci siamo confrontati, sempre su zoom con  la Spal ed il Perugia per i 2010 e con la Vigor Senigallia per i 2009- sottolinea Matteo Boscarini- Soprattutto la sfida contro la Spal è stata particolarmente intensa ma in tutte i ragazzi hanno mostrato grande coinvolgimento ed interesse”. Palleggi, abilità tecniche, quiz sul mondo del calcio nazionale: “Va sottolineato -proseugue Boscarini- che non è un torneo. Lo scopo di questa iniziativa puramente ludico-aggregativa, per dare ai ragazzi la possibiità di vivere esperienze nonostante il momento e continuare a fare gruppo. Non a caso ogni videochiamata si conclude con i gruppi che creano insieme una canzone e la cantano: sviluppare la sfera socio-affettiva è fondamentale. Abbiamo trovato una grande partecipazione ed un grande entusiasmo ed è molto bello”

Particolarmente intensa la videocall con la Spal con i ragazzi che si sono confrontati su gesti tecnici proposti da ciascun gruppo all’altro e viceversa e che nella videochiamata di saluti si è conclusa con una canzone collettiva. C’è stata poi anche la visione delle sfide precedenti.

Per quanto concerne i 2005, 2006 e 2007, anno svolgendo allenamento personalizzato, ma non solo: “A ciascuno è stato consegnato dalla nostra preparatrice atletica un piano di allenamenti personalizzato – spiega Alessio Scarponi tecnico del 2006 – e adesso che c’è la possibilità di tornare a correre, sfruttiamo anche questa situazione. Per il resto ci troviamo in videoconferenza per le sessioni di allenamento e per stare insieme anche se distanti: ciascuno si organizza per la parte tecnica con quello che ha a casa e con i suoi spazi, mentre poi naturalmente c’è la parte di formazione ed aggiornamento, sempre tutti insieme”. Per i 2013-14 invece in questo periodo esercizi tecnici e coordinativi e una challenge ‘battimuro’ e con canzoni, mentre i Primi calci di Andrea Makka Maccarone svolgono esercizi tecnici e coordinativi, al pari dei 2007 e 2010 di Ciprian Negoita

Proseguono anche gli webinar formativi già iniziati nelle scorse settimane, per i nostri tecnici e preparatori Alessandra Coaccioli e Nicoló Menciotti con squadre professionistiche. “Oltre a questo – conclude  Boscarini – abbiamo iniziato delle challenge interne a livello tecnico dove i ragazzi sono stimolati a migliorarsi ogni giorno e quindi al miglioramento individuale e challenge di gruppo dove cantano o commentano partite. Adesso però non vediamo l’ora di tornare a confrontarci sul campo verde”.