,

Lega Elite e Serie A: c’è già una finale, ma sarà un rush finale intenso

Quarta giornata di Lega Elite e serie A di Calcio a 5 e calcio a 7 presso gli impianti del San Valentino Sporting Club

CALCIO A 5

LEGA ELITE. Vittoria fondamentale di Fedora Maglie Slim che batte Fausto Moda Futsal per 4-3 e rientra in corsa per le semifinali, che cercherà ora di conquistarsi nell’ultima giornata. Grande protagonista  Castellani che firma il poker che trascina i suoi alla vittoria. Ai ragazzi di Zazzera  (al rientro ottima gara per lui) non bastano gli acuti di Maione (doppietta) e Quagliozzi per ottenere un risultato positivo. La capolista Sello Boys vince il match fra nobili  contro il Santa Lucia (5-2): bella prova corale per Pierini e soci, vanno a segno Sellani, Rivelli, Rossi, Carducci e Treggia, mentre per i campioni della regular season doppietta di Quintili.

Pirotecnico pareggio 6-6 fra Amelia Bulls e Campomajor: partita giocata su grandi ritmi, per gli amerini segnano Boria e Ferraro (doppiette) Cionco e De Rebotti, per i ragazzi di Mammuccari tripletta di Tolomei e gol di  Beddini,Betti e Morbidini. Semifinaliste già sicure Sello Boys, Amelia Bulls e Santa Lucia.

SERIE A. Impresa di Terzo Tempo, che  che priva di molti titolari e soprattutto del suo portiere e faro Biagini batte per 6-5 la No Futsal e fa un passo in avanti decisivo per le semifinali: trascinatore assoluto  Shabani che sigla quattro reti e porta i suoi in gloria. Le altre reti le mettono a segno Mauro Corboli Mauro e Pecorari. Ai bianchi non bastano le buone prove di Mattei, Morelli (doppiette) e Ivo Mattioli. Nell’altra sfida, la capolista Momà batte 11-7 Hammers Avis Terni: protagonista della gara è Morozzi che firma una quaterna da applausi. Bellissime le prestazioni anche di Dolci (tripletta), Ciarimboli e Di Martino (doppiette), mentre ai  i ragazzi di Marcantuoni (di nuovo uno dei migliori in campo con una doppietta all’attivo), non basta la super gara di Bocchino che firma un poker. A segno anche Proietti. Riposava QDT. Momà in semifinale, tutto da giocare per gli altri tre posti.

CALCIO A 7

LEGA ELITE Penultima giornata del mini girone ma già verdetto deciso: vanno in semifinale  Farnetta-Il Ghiottone, Spoletina, Bacci Group e F.C. Fotthenam. Quattro squadre per tre posti nelle finali nazionali Acsi a Cattolica di metà giugno. Per quanto riguarda le partite, bellissima gara fra Bacci Group e F.C Fotthenam che si dividono la posta in palio (5-5); a segno Falocco e Ribiscini (doppietta) e Favoriti. per la squadra di Boschi, mentre per gli spoletini  sugli scudi Delle Donne (doppietta), bene anche Proietti, Partenzi e Agnello. Nell’altra gara vittoria della capolista Farnetta -Il Ghiottone che batte Farini 1982 per 3-0.

SERIE A. Semifinali nella serie A che incorona de le due finaliste: Bronzarti e Fratelli Canalicchio. Questi ultimi battono Amici di Max 5-2: da segnalare oltre al bel gioco, la grande sportività messa in campo dalle due squadre Grandissimi protagonisti per la squadra di Cencicchio, sono stati Mariani Alessio e Vincenzoni che firmano una doppietta a testa. L’altra rete la sigla Sesini.
Per i ragazzi di Massarelli a segno vanno Bassone e Mancosu. Nell’altra sfida la squadra di Nonni vince in rimonta nel finale (5-4) contro Tabaccheria Milleunidea: bella partita, molto corretti, bei valori tecnici.  Parte forte la squadra di Costantini che si porta sul 4-2 grazie alla favolosa tripletta di Marigliulo, le altre reti le siglano Sarjo Malang e con una doppietta Capolunghi. Poi nel finale il clamoroso epilogo, grazie alla doppietta di Maione e ad un guizzo del solito Capolunghi regalano la finale alla Bronzarti.

 

Pallavolo, il punto sul rush finale di stagione delle nostre squadre

Ultimi fuochi per la stagione agonistica della Pallavolo Ternana del presidente Stefano De Simone e del direttore tecnico Andrea Massarelli. 

SERIE D

La formazione di Andrea Massarelli chiuderà la stagione con l’ultima gara dei playout sabato 27 aprile presso la nostra tensostruttura contro Sangiustino. Una  squadra giovanissima, in grande crescita, che proprio per questo manda comunque in archivio un campionato positivo.

UNDER 18

La stagione si è chiusa, per questa squadra, sempre allenata da Massarelli, con un quarto posto tutto sommato positivo. Stagione bifronte, con una partenza lanciata delle ragazze rossoverdi ed una seconda parte di stagione che ha visto il gruppo penalizzato da infortuni ed altre assenze.

UNDER 16

Due le formazioni in lizza. La squadra rossa,  ha tinto la prima fase ed ha chiuso poi la post season riservata alle meglio classificate con un buon quarto posto. La formazione verde, invece, ha chiuso quarta il proprio campionato, accedendo alla post season delle formazioni di rincalzo, dove ha concluso al terzo posto

UNDER 14

Si è fermata ai quarti di finale regionale il cammino delle nostre atlete allenate da Gianluca Fiore,  che dopo aver dominato il girone di appartenenza nella seconda fase del campionato, sono incappate nella prima sconfitta dopo 10 giornate di imbattibilità, sul campo della School Volley Perugia. Un traguardo inatteso che è stato raggiunto passo dopo passo mettendo in campo tenacia, orgoglio e passione.

UNDER 13

Stagione di crescita per le ragazze di Fiore, impegnate nei playout, in queste ultime settimane (ultima la sfida di stasera in casa con San Mariano). A fine febbraio la squadra, dopo tanta fatica aveva centrato una meritata prima vittoria, con le ragazze che continuano ad impegnarsi tantissimo.

MINIVOLLEY

Grandi soddifazioni per il gruppo del minivolley guidato da Prisca Mastini e Arianna Bastianelli, molto rinnovato, che si è tolto la soddisfazione di partecipare ai primi tornei e che soprattutto, affronta questo sport come divertimento ed aggregazione

 

 

Tennis, esordio positivo per i nostri portacolori nel campionato Under 16 maschile

Esordio di grande livello per la Polisportiva Ternana nel campionato Under 16 Maschile. Impegnata sul Play It della nostra tensostruttura,  contro il TC Amelia, la squadra guidata da Marco Verducci si è imposta per 2-1, vincendo il doppio.

Nel dettaglio, la Polisportiva Ternana ha perso il primo singolare: Alessandro Lattanzi (4.4) è stato sconfitto in tre set da Tommaso Spernanzoni 5-7 6-2 6-2. Nel secondo singolare  Francesco Bellini (4N) si è imposto su Gregorio Moretti (4.6) col punteggio di 6-0 6-2. Nel doppio di spareggio Lattanzi-Bellini battono Sgrigna-Spernanzoni 6-1 6-3.

Prossima sfida del girone il 27 aprile in trasferta a Spoleto, chiude il girone  il 4 maggio Amelia-Montarello .Le prime due accedono alla seconda fase, costruita da tre gironi da tre squadre, insieme alle sei società che saltano il primo turno (CLT, CT Foligno,  TC Marsciano,  CT Gubbio A, TC 2 Valli Scheggino, Junior Perugia),  le cui vincenti passano alla macroarea.

, ,

La Polisportiva Ternana ospite ad “A Tutto campo” su Tele Galileo

La Polisportiva Ternana ancora una volta protagonista sulle televisioni locali. Venerdì 19 aprile, alle ore 20.30, saremo ospiti di “A Tutto campo”, la trasmissione di approfondimento sportivo condotta da Lorenzo Pulcioni ed in onda su TeleGalileo.

Saranno ospiti, nella prima parte di trasmissione Marco Verducci, direttore della sezione tennis, che parlerà dei recenti successi degli allievi nelle manifestazioni a carattere regionale (Coppa delle Province e Fit Junior Program), Luca Primavera, direttore della nostra sezione Kung Fu, dopo la pioggia di medaglie alla Coppa Italia di Vetralla e Luigi Gigante, direttore della nostra sezione Karate, reduce dall’organizzazione della Interamna Cup, dove ha anche chiuso seconda.

Un appuntamento quindi da non perdere per tutti gli appassionati e per i sostenitori della nostra Polisportiva.

Interamna Cup Karate, successo di partecipazione: 500 atleti a Terni da tutto il centro Italia

Ben 350 atleti da diverse regioni italiane, oltre 1300 persone giunte a Terni per un evento sportivo.La nona edizione della Interamna Cup Karate, che è andata nel fine settimana al Palatennistavolo “Aldo De Santis” di via Italo Ferri,  va in archivio come un successo. La manifestazione,   era organizzata dal Comitato Regionale Umbria ACSI – settore sport da combattimento in collaborazione con l’A.S.D. Karate Tradizionale Terni del maestro Luigi Gigante,  società affiliata alla Polisportiva Ternana.

La gara era articolata in tre fasce di categorie: pre-agonisti (dai 5 agli 11 anni), agonisti (dai 12 in su) e sport integrato (atleti con fisica, cognitiva e visiva). Gli atleti si sono confrontati nella prova del Kata individuale (forma),  nella quale da quest’anno è stata introdotta una novità interessante per la categoria agonisti, l’adozione in via sperimentale del nuovo regolamento a punteggi stabilito dalla World Karate Federation (W.K.F.). Il regolamento prevede nello specifico, l’assegnazione di due punteggi per ogni singola prova, un punteggio tecnico per la valutazione della performance da un punto di vista della buona esecuzione tecnica, allenata nel proprio stile di karate, ed un altro punteggio relativo alla performance atletica, per giudicare l’atleta nella sua espressione di preparazione fisica.

Grande spazio è stato dato, come detto, agli atleti diversamente abili, che nelle categorie preagonisti e agonisti hanno potuto confrontarsi – ciascuno in base alle proprie capacità – con l’emozione ed il brivido di una gara, raccogliendo applausi e consensi sia da parte del pubblico che da parte dei tecnici.  Importante anche la partecipazione degli atleti over 35 (categoria Master), conferma che il karate è uno sport praticabile a qualsiasi età ed aperto a chiunque.

Nell’ambito della competizione è stata organizzata una ulteriore sfida, la cosiddetta “Final Champions”, riservata ai solo primi classificati delle categorie Cadetti, Juniores, Under21 e Seniores – cinture Marrone/Nera, nella quale il primo classificato fra i Cadetti ha sfidato il primo degli Juniores ed il primo degli Under 21 ha sfidato quello dei Seniores: ai vincitori è stata consegnata la speciale medaglia “Black Belt Champions”. I quattro atleti vincitori delle categorie sono stati Elisa Dominijanni (Asd Roma 12), Edoardo Piccioni (Karate Tradizionale Terni), Gabriele Rossi (ASD Hagakure Perugia) ed Alice Cenci (Bushido Tivoli)

Relativamente alla classifica a squadre della manifestazione, si registra il secondo posto assoluto fra le società della ASD Karate Tradizionale Terni, con un bottino complessivo di 18 medaglie d’oro, 12 d’argento e 21 di bronzo: a tutti gli atleti e non solo della società va un grazie speciale, perchè con il loro impegno e la loro dedizione hanno anche collaborato con tutta l’organizzazione gara per rendere la manifestazione sportiva un evento da ricordare sempre con piacere.

Un particolare ringraziamento  va  ai membri della Commissione Tecnica ACSI per il settore Karate, i due maestri Alberto Salvatori ed Alfredo Principato, i quali collaborano ogni anno con
grande dedizione e professionalità per la buona riuscita e miglioramento dell’evento.

KUMITE

Contemporaneamente alla manifestazione, si sono svolte, in collaborazione con la Fijlkam le qualificazioni regionali di Kumite (Combattimento), categoria Junior Maschile e Femminile ed in collaborazione col Coni regionale, il Trofeo Coni, in particolare una fase di selezione per determinare i qualificati da inviare alla fase nazionale. In gara in questa fase circa 100 atleti da tutta l’Umbria. Fra queste manifestazioni e la Interamna Cup Karate erano quindi circa 500 gli atleti presenti a  Terni, con 30 ufficiali di gara, oltre a tecnici e staff.

 

Adele Ceccarelli e Jacopo Desiderio protagonisti a Spoleto e Rosignano Solvay

Weekend impegnativo, ma ricco di soddisfazioni, quello appena trascorso per la sezione Judo della Polisportiva Ternana. Sabato 13 a Spoleto, Adele Ceccarelli, si è qualificata per la finale del  campionato italiano juniores nella categoria 70 kg. Domenica 14 a Rosignano Solvay, in provincia di Livorno, ancora Adele Ceccarelli, insieme a Jacopo Desiderio sono stati protagonisti al 17′ Trofeo Città di Rosignano e Primo Memorial Michele Monti, un forte atleta olimpionico (2000 e 2004), Medaglia a mondiali, Europei e Giochi del Mediterraneo, esempio ed orgoglio nazionale prematuramente scomparso.

Jacopo Desiderio ha conquistato un bronzo che sta stretto per come ha combattuto e  prende un altro punto per la  cintura nera. Adele Ceccarelli invece, raccoglie otto punti, combattendo, lei che è cintura marrone, fra le cinture nere e conquistando un argento che sicuramente le darà grandi motivazioni, visto che ha vinto tre incontri su quattro, perdendo solo  contro la vincitrice, che peraltro ha anche dovuto faticare. Bravi dunque ai nostri portacolori, che si preparano ai prossimi impegni:  il  5 maggio a Deruta e del 12 a Brescia, sede del campionato italiano.

Coppa Ami: pioggia di medaglie per i portacolori dell’Accademia Shaolin

Domenica di grandi soddisfazioni per l’Accademia Shaolin Kung Fu della Polisportiva Ternana diretta dal maestro Luca Primavera che a Vetralla, nella coppa Ami ha fatto incetta di successi. Erano cinque i portacolori della nostra sezione che si sono confrontate nel Kung fu tradizionale e nel Sanda.
Nel Kung fu tradizionale, oro per Giada Bronzini (con la forma Lau Gar), argento per Greta Frattaroli (con la stessa forma) e bronzo per Gabriel Castiglione (con la forma Mui Fa Quien). Nel Sanda medaglia d’0ro per Marco Galli, che si conferma quindi su alti livelli e argento per Gabriel Castiglione. Menzione speciale per il piccolo Leonardo Aureli, medaglia d’oro a soli 7 anni: il suo ncontro è stato emozionante per tutti. Vedere tanta grinta, determinazione e caparbietà in un bambino così piccolo ha talmente coinvolto il maestro Luca Primavera e il pubblico che al momento della chiusura dell’incontro e della proclamazione del vincitore, quel piccolo braccio, con un grande guantone, alzato in alto e la felicità sul suo volto ha invaso il palazzetto sportivo diventando virale.
Agli atleti vanno quindi i nostri complimenti per i risultati ottenuti, frutto del lavoro costante che stanno facendo con  il maestro Luca Primavera e gli istruttori Francesca Lucianetti e Alessandro Bufi. Un lavoro duro ed intenso, che sta dando i suoi frutti

Un fine settimana ricco di soddisfazioni per gli allievi della nostra sezione tennis

Fine settimana ricco di soddisfazioni per gli atleti della sezione tennis della Polisportiva Ternana diretta da Marco Verducci. Giochi Studenteschi, Fit Junior Program e Coppa delle Province: i nostri portacolori sugli scudi.

COPPA DELLE PROVINCE

Dopo la bella prova nella gara di andata, ancora una volta si è distinta Elena Biancifiori: battuta di nuovo Linda Sirci, stavolta al Centro Tennis Perugia, al termine di tre set molto combattuti ed annullando due match point: 1-6, 6-4, 10/8 il finale. Alla coppa ha preso parte anche Francesco Giulio Ciliani.

FIT  JUNIOR PROGRAM A SQUADRE

A Foligno, presso il Tennis Training di Foligno, unica formazione della provincia di Terni, la Polisportiva Ternana ha preso parte al Fit Junior Program a squadre: Elena Biancifiori, Francesco Giulio Ciliani e Camilla Bianchi, tutti classe 2011 i nostri portacolori che hanno centrato un ottimo terzo posto. Nella prima gara, sconfitta 4-1 contro i padroni di casa, ma poi vincendo 5-0 contro Tavernelle. “E’ stata una bella giornata di sport – dice Marco Verducci – perchè oltre ai risultati della squadra, ho avuto modo anche di parlare con tecnici di caratura internazionale che mi stimolano  a fare sempre per i nostri ragazzi. Bravissimi tutti e grazie anche ai genitori che ci hanno accompagnato in questa esperienza”.

CAMPIONATI STUDENTESCHI

Sempre a  Foligno, presso il Tennis Training di Foligno, venerdì si sono svolti i campionati studenteschi di tennis che hanno visto come finalista la nostra allieva Maria Teresa Sanguinetti.

 

 

“Tempo”: schizzi di vita e la cooperazione internazionale raccontata da chi la fa

Letture, musiche, racconti di vita e cooperazione. La presentazione del libro “Tempo e variazioni sul tema, tratto da partitura esistenziale” (pagg. 78, Euro 10, Intermedia editore, Orvieto)  della scrittrice, ballerina e cooperante amerina Libera Ceccarelli, presso il San Valentino Sporting Club si è trasformata in uno spazio di confronto su un argomento, quello dell’Africa e dei suoi reali bisogni, che ha consentito di andare oltre gli steccati della propaganda, per guardare con occhi nuovi un continente ed i suoi problemi, grazie alla testimonianza di chi, come l’autrice, in Africa ha lavorato ed operato.

Non solo perchè con la sua associazione ‘Radici d’amore’ a contribuito a realizzare 25 pozzi d’acqua fra il Senegal e il Burkina Faso, alla scolarizzazione e ad aiutare concretamente persone e famiglie in difficoltà, ma anche perchè con quelle terre ha un rapporto costante: “L’Africa mi è entrata nel sangue, io mi sento africana dentro, è una terra che ho sempre sentito mia sin da bambina ho anche la nazionalità senegalese e ne vado fiera.“, ha spiegato l’autrice.

MUSICA, DISEGNI E PAROLE

Dopo l’introduzione, a cura del presidente del San Valentino Sporting Club Maurizio Sciarrini, che ha ricordato l’importanza della solidarietà, soprattutto in un periodo come questo (il ricavato del libro sarà devoluto alla costruzione di un ospedale dispensario in Senegal), il giornalista Emanuele Lombardini ha dialogato con l’autrice che ha letto alcuni passi degli appunti di viaggio che caratterizzano il libro, intervallati dal contrappunto musicale a cura dei percussionisti Keba Seck (senegalese) e Dauda Sow (gambiano) e della flautista Hermelin Meinardi (olandese).  L’illustratrice Monica Bracciantini ha riprodotto alcune immagini, fra le quali alcune disegnate da lei stessa per il libro

FRA DUE CONTINENTI

Il libro nasce volutamente bilingue, col testo in francese a fianco, tradotto dallo stesso Keba Seck e dal burkinabè Aziz Derme: “Mi è venuto naturale scriverlo in due lingue perchè nasce fra due continenti, è il racconto della mia vita che si svolge fra due continenti. Ogni volta che vado in Africa per me è come respirare. La traduzione però l’hanno fatta i due ragazzi perchè sono madrelingua e queste sono le disposizioni delle case editrici oggi”.

Fra una lettura e l’altra, l’autrice sollecitata dal giornalista ha offerto al pubblico alcuni spunti di riflessione sul tema della cooperazione, dando un senso reale al quell’ ‘Aiutiamoli a casa loro’ che oggi viene usato come un modo per allontanare il problema della solidarietà: “E’una questione di umanità, di persone – ha spiegato l’autrice – L’idea di destinare il ricavato al dispensario è nata in maniera inattesa, perché durante i miei viaggi mi hanno fatto vedere alcuni luoghi, in particolare in  un villaggio nell’entroterra, spiegandomi che in quella zona c’è un terreno a disposizione e che serve tantissimo un dispensario medico. Mi sono messa a disposizione e questo il modo che mi è venuto: può essere un modo sia per raccogliere fondi che alimentare un dibattito”.

PER AMORE DELL’AFRICA DEPREDATA

Ed il dibattito c’è stato. Prima l’autrice, poi la stessa flautista ed anche dal pubblico sono venuti spunti sul tema della cooperazione: “Chi non vive quelle terre non può sapere veramente perchè questa gente fugge e viene da noi – dice l’autrice – Sapete perchè scappano? Perchè quelle terre, così ricche, non hanno più niente. Noi occidentali abbiamo depredato quelle terre. Sapete che in Africa, dove il cioccolato maggiormente viene prodotto, esiste un accordo con i paesi occidentali che vieta ai popoli africani l’utilizzo della materia prima e se vogliono per esempio, una barretta di cioccolato, non la trovano o la trovano a prezzi altissimi, importata da quegli stessi paesi occidentali che ne sfruttano il cacao?. Sapete che la birra che fanno in Africa, col luppolo locale, ha il marchio europeo perchè loro non hanno diritto di produrla?

Rapidamente, il discorso si è spostato sulle regioni depredate come la Casamance, zona del Senegal, zona ricca di risorse ma senza strutture di base (mancano medici, scuole e perfino l’ospedale) e dove vive una popolazione poverissima perchè l’area è stata completamente spogliata, mentre in questa come in molte altre parti dell’Africa, le popolazioni si fanno la guerra con le armi vendute dagli europei, molte fabbricate in Italia.

L’Africa, e i suoi bisogni primari. Fra questi, anche quello di un sorriso, della normalità di un gioco per i bambini. “Ho lavorato come medico nello Zambia per tre anni – ha raccontato Hermelin Meinardi – e mi preoccupavo di avere tutte le cose necessarie. Mi sono sentita dire: ma l’ha portato un pallone? Perchè qui, un pallone è la cosa più importante” . Terre che diventano spugne’ delle quali apprendere per noi europei: “Sono stata in Burkina Faso ad accompagnare mio marito – dice una spettatrice dialogando con l’artista – e chiedevo alla gente cosa potessi fare. Mi hanno portato a visitare l’ospedale, il mercato ed altre zone della città. Mi hanno detto: non puoi fare nulla qui, ma puoi arricchirti guardando. Così è stato”.

Presente fra gli spettatori anche Benito Montesi, presidente del Panathlon Terni, che a sua volta ha portato una testimonianza dei suoi incontri in Africa

Un pomeriggio all’insegna della cultura, dello scambio e della conoscenza (“Perchè l’Africa vera non è quella che fanno vedere ai turisti“, sottolinea l’artista), che si è concluso con una degustazione di prodotti africani ed italiani: “Siamo molto contenti della riuscita di questo evento – commenta il presidente del San Valentino Sporting Club Maurizio Sciarriniperchè è il primo evento culturale organizzato da noi e perchè si è parlato di temi importanti, dei quali c’è sempre bisogno di parlare. Chissà che tutto questo non abbia un seguito”.

Il libro è ancora acquistabile richiedendolo all’artista o chiedendo informazioni alla nostra struttura.

Concluso il torneo benefico per aiutare il piccolo Sasha: ecco come contribuire (VIDEO)

Si è concluso con enorme successo ieri sera presso la struttura del San Valentino Sporting Club il torneo di calcio a 5 eneficenza per aiutare il piccolo Sasha Mazuryk, un bambino di due anni e mezzo affetto da una grave malattia e che necessita di costosissime cure. La manifestazione, a cui hanno preso parte 8 squadre ( Bronx, Divania, Gambaletta, Pro Secco, Santa Lucia, Scarsenal, Terni United, Ultimi) è stato vinto da Santa Lucia, che ha superato in finale Divania.

L’organizzazione era a cura della Accademia Amatori Sport, che ha messo a disposizione gratuitamente gli arbitri. E’ ancora attiva la raccolta fondi: bisogna raggiungere la cifra di 158.000 euro

Chi volesse contribuire può effettuare un bonifico all’Iban

UA 76305 2990 00516 7985 6608 54670  PAT KB `PRYVATBANK`

Intestato a Vasyl Mazuryk, il padre del piccolo