Quasi dieci mesi. Tanto è durata la prima edizione della San Valentino volley Cup, il campionato amatoriale misto di pallavolo organizzato dalla Polisportiva Ternana sotto l’egida di Opes Italia presso il San Valentino Sporting Club. Una edizione cominciata il 4 dicembre e conclusasi il 1 ottobre, complicata dallo stop per tre mesi causa Coronavirus e lockdown, che ha incoronato nella finale Le Ali Volley Piediluco vittoriosi 3-0 su Quasi Volley Narni.

E’ mancato, nelle ultime gare playoff e nelle finali, l’apporto del pubblico, che ha sempre accompagnato le partite in questi mesi, ma del resto le restrizioni imposte dal decreto governativo per il contenimento della pandemia hanno reso necessaria questa situazione. Anche la premiazione, che si è svolta subito dopo, è stata, come nello stile di questi mesi, una auto-premiazione, con i due capitani che hanno alzato la Coppa prendendola da soli. Non c’è stata, saltata per gli stessi motivi, la prevista fase nazionale sotto l’egida dell’Opes.

“Volevo ringraziare tutte le squadre che hanno partecipato a questo primo campionato amatoriale di pallavolo. È stata una stagione sportiva un po complicata ma abbiamo gettato il seme per una nuova stagione che mi auguro sia più serena. Volevo infine ringraziare gli arbitri che si sono messi a disposizione con grande amicizia e professionalità“, sottolinea il presidente del San Valentino Sporting Club Maurizio Sciarrini.

L’organizzazione dal canto suo si dice soddisfatta per essere riuscita a portare a termine la manifestazione: “Essere riusciti a concludere la prima edizione del torneo è per noi un grande risultato, anche se l’assenza del pubblico ha privato un po’ dell’emozione del calore la fase decisiva. Per noi questo torneo era una grande sfida, per tutta una serie di motivi ma anche perchè, pur  con un solo campo a disposizione siamo riusciti ad organizzare un torneo di ottimo livello.  Grazie a tutte le squadre che hanno partecipato. Stiamo già gettando le basi per la nuova edizione, che nelle intenzioni sarà ancora più bella e grande”.

Per il resto è stata una finale sui generis: giocata cambio campo, per limitare al massimo le possibilità di contagio e con diversi elementi nuovi rispetto alle rose originarie, per via della situazione sanitaria che ha creato problemi un po’ a tutte le società. La formazione narnese ha sicuramente pagato il fatto di aver giocato di fatto la prima partita dopo il lockdown, ma vanno i complimenti a Le Ali che sono riusciti ad alzare il trofeo giocando meglio sopratutto nel primo e nel terzo set. Ma è stato bello esserci, giocare e festeggiare.

 

LE ALI PIEDILUCO- QUASI VOLLEY NARNI 3-0
Parziali: 25-13, 25-20, 25-16
LE ALI: PIEDILUCO: 3 Lucentini 5 Ascani 9 Francioli 12 Maibianco 13 Ratini 17 Bucci (cap) 99 Natalotti All. Arbuatti
QUASI VOLLEY: 0 Mariotti 3 Giannini 4 M.Malafoglia 6 Cecchi 7 Cricco 13 Noboli (L), 15 Pioli, 20 Suatoni (cap). All. Di Loreto
Arbitro: Valerio Possanzini