Fra i talenti di Marco Verducci la giovanissima Elena Biancifiori

Una scuola tennis che cresce, con 35 ragazzi attualmente ma che prossimamente è destinata a crescere. Marco Verducci è ne è il direttore e dopo una vita da agonista e poi da maestro presso altre strutture è tornato nel suo quartiere, per una nuova avventura. Una scelta di vita, come la sua vita è il tennis. In passato giocatore di ottimo livello, classificato seconda categoria e numero 3 d’Italia under 12 nel 1991 quando venne convocato in Federazione, Marco Verducci ha disputato diverse stagioni in Serie B arrivando anche alla semifinale dei campionati italiani. Istruttore di secondo livello, Verducci sta completando il percorso per diventare Maestro.

La mia scelta è stata dettata dal desiderio di aprire una mia scuola tennis che è sempre stato il mio sogno. Sono di San Valentino e per me è un motivo di vanto portare più ragazzi possibile a giocare a tennis nel mio quartiere. Devo ringraziare per questa opportunità il presidente Maurizio Sciarrini, una grande persona che ha mostrato sensibilità e disponibilità. L’obiettivo è creare un ambiente sano e magari coltivare qualche piccolo talento” spiega Verducci.

La scuola tennis va dai piccolissimi di 5 anni al gruppo agonistico di 17 anni. La mattina è a disposizione di chi vuole provare il campo e fare lezione privata. Tra i ragazzi classificati che Marco Verducci sta crescendo ci sono Tommaso Agostini, Lorenzo Giuglietti, Federico Coniglio, Leonardo Bordacchini, Alessandro Lattanzi, Maria Teresa Sanguinetti. E c’è una giovanissima promessa che si chiama Elena Biancifiori, nata nel 2011, che gioca già molto bene. “Un prospetto molto interessante” assicura Verducci che in questa avventura ha voluto al suo fianco Gianluca Mercuri: “Un ottimo collaboratore e grande motivatore“.