Alessandro Bufi: il Kung fu come percorso e filosofia di vita

Alessandro Bufi, maestro di Kung fu alla Polisportiva Ternana parla del Kung fu come filosofia di vita e come percorso di crescita personale

 

 

Francesca Lucianetti, il Kung fu per i bambini alla Polisportiva Ternana

Francesca Lucianetti, istruttrice di Kung fu della nostra polisportiva illustra il corso propedetico di Kung fu pensato appositamente per i bambini dai 4 ai 6 anni

 

Il direttore Luca Primavera presenta la nostra Accademia Shaolin Kung fu

Il maestro Luca Primavera, direttore dell’Accademia Shaoling Kung fu della Polisportiva Ternana, presenta l’accademia, le sue attività ed i benefici del Kung fu

 

 

L’Accademia Shaolin Kung Fu conquista tre medaglie in Grecia

Grande protagonista l’accademia Shaolin Kung Fu del maestro Luca Primavera in un importante evento internazionale. Un oro, un argento ed un bronzo il bottino conquistato alla prima edizione della Acropolis International Wishu Open Tournament organizzato dalla: World Ho Kam Ming Wing Chun General Association, Hellenic Ho Kam Ming Wing Chun Association, Tang Tung Wing International Kung Fu Association e dalla Athens Martial Arts Academy che si è svolto il 3 e 4 novembre presso il Wrestling Olympic Center di Atene.
Una manifestazione, quella greca, che ha visto al via oltre 1000 atleti di tutte le etò, provenienti oltrechè da Grecia ed Italia anche da Canada, Georgia, Hong Kong, Israele, Spagna, Malta, Inghilterra, Cina, Germania, Repubblica Ceca, Francia,  Stati Uniti, Macao, Cipro, Sud Africa, tutti impegnati a dimostrare le loro capacità e la grande passione per il: Taolu e Weapons, Sanda, Sanda Light, Qing Da il Point Fighting.

L’accademia Shaolin Kung Fu Terni, inserita all’interno della squadra nazionale Long Zhao del maestro, di cui Luca Primavera è discepolo, si è portata a casa una medaglia di bronzo grazie al terzo posto conquistato da Giada Bronzini nella categoria Nanquan Hongjlaquan Cadets, una medaglia d’argento nella specialità Contact Light e un meritatissimo oro nel Sanda Light per Marco Galli. Buona anche la prova di Giacomo Barbarossa che però non è riuscito ad arrivare a medaglia. Un risultato ottenuto anche grazie al potenziamento del lavoro non solo sul piano fisico ma anche a livello mentale, attraverso l’utilizzo di un mental coach e della salute, con l’utilizzo di un nutrizionista al servizio della squadra agonistica.