L’attività del Judo è pienamente ripresa dopo il lockdown, grazie allo sblocco degli sport di contatto. Con il direttore tecnico Roberto Colombini e con Alessandro Cervelli, facciamo il punto e guardiamo al futuro.

 

Sono ripartiti i Campus Estivi al San Valentino Sporting Club- Polisportiva Ternana, in una estate particolare condizionata dalla pandemia da Covid-19.  Un lavoro intenso, quello del presidente Sciarrini che ha investito moltissimo per mettere in sicurezza la struttura e renderla idonea alle attuali normative per il contenimento della diffusione del vìrus. Da due settimane è partita la palestra, sono ripartiti all’aperto parzialmente judo e karate, oltre agli allenamenti delle squadre di calcio più grandi. Aperta il 15 giugno anche la piscina, insieme al nuovo bar ristorante 9 3/4.

Inoltre a breve sarà inaugurata anche l’area funzionale outdoor da 300 metri quadrati che in futuro servirà anche per la preparazione atletica delle nosrtre sqyadre ma intanto bambini e ragazzi si sono ritrovati per i campi estivi, organizzati sotto l’egida dell’ente di promozione sportiva Opes: “Siamo ripartiti nonostante l’incertezza, perchè è giusto ricominciare: staimo riscontrando una crescente fiducia e questo sicuramente aiuta molto, perchè abbiamo investito molto per la sicurezza di bambini ed istruttori e di tutti coloro che frequentano i nostri corsi”, dice Sciarrini

Grande spazio al calcio con gli istruttori della Polisportiva Ternana che fanno svolgere un lavoro di carattere esclusivamente ludico-ricreativo ai ragazzi ma è presente anche una sezione multisport, sempre a carattere ludico. I campus, che si svolgono dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13 sono riservate ai bambini ed alle bambini nati dal 2007 al 2011. Per ragioni legate alle normative attuali, i posti sono a numero chiuso ed è quindi necessaria la prenotazione al numero 0744 277908.

Manca però ancora un tassello: “Bisogna che si decida al più presto per la riapertura al calcetto e agli sport di contatto, sono fondamentali per la sopravvivenza dei centri sportivi”

La videointervista al presidente Maurizio Sciarrini

Successo per lo stage di Judo rivolto alle atlete donne organizzato dalla Polisportiva Ternana, sotto la direzione di Roberto Colombini, responsabile della nostra Judo Academy e dalla Polisportiva Sakura di Perugia, presente il direttore Roberto Sabatini. Ancora una volta, a mettere a disposizione il proprio talento e la propria esperienza è stata Rosalba Forciniti, medaglia di bronzo ai Giochi Olimpici di Londa 2012, che era stata ospite del San Valentino Sporting Club già nell’evento prenatalizio Judo Family.

Allo stage al femminile hanno preso parte 42 atlete provenienti da Umbria, Marche, Lazio ed Abruzzo, in rappresentanza di tutte le generazioni, in un ideale  passaggio di testimone dei valori che trasmette il judo. Per tre ore, a partire dalle 9.30 di domenica 16 febbraio, Rosalba Forciniti ha illustrato e perfezionato alcune tecniche, confrontandosi con le atlete, desiderose di accrescere il bagaglio tecnico ed umano grazie ai suggerimenti della olimpionica.

Qui sotto, Gallery e video della giornata

 

Torna al San Valentino Sporting Club Rosalba Forciniti. Ospite della sezione judo della Polisportiva Ternana diretta da Roberto Colombini, l’atleta, medagliata ai Giochi Olimpici di Londra 2012, era già stata protagonista di un allenamento regionale nell’ambito dell’appuntamento pre-natalizio Judo Family e adesso torna, per un evento tutto speciale.

Domenica 16 febbraio, dalle 9.30 alle 12.30 infatti, presso il centro sportivo del presidente Maurizio Sciarrini, la Forciniti dirigerà uno stage di allenamento ‘in rosa’, cioè diretto esclusivamente alle atlete donne. Ancora una volta, la Forciniti metterà a disposizione il proprio talento e le proprie conoscenze, questa volta al servizio non soltanto delle atlete umbre: allo stage – che alle categorie Esordienti A e B, Junior, Cadette, Senior e Master – prenderanno parte anche atlete provenienti da tutto il centro Italia ed in particolare da Marche, Abruzzo, Lazio e Toscana, oltre ovviamente all’Umbria. L’evento è organizzato in collaborazione con la Sakura Judo di Perugia  e sotto il patrocinio della Fijlkam regionale e dello Csen, sezione Judo.

Fine settimana straordinario per la sezione Judo della Polisportiva Ternana che al palazzetto dello sport di Spello ha partecipato al criterium giovanissimi Under 12 ed al secondo memorial Sesio Famà, gara agonistica nazionale.

Sabato  medaglia al collo meritatissima per i nostri 15 piccoli samurai, che hanno emozionato tutti, mentre domenica nella prova agonistica, in grande evidenza i nostri 12 portacolori. Fra gli esordienti A secondo posto per Natalia Cavalletti, Thomas Capitanucci e Riccardo Marchetti; terzo posto per Mattia Antonini. Fra gli esordienti B si segnalano le tre medaglie di bronzo per Jennifer Barbaro, Monica Cherubini ed Aurora Cherubini; quinto posto invece per Andrea Cervelli e Filippo Lauteri.

Infine, fra i Cadetti medaglia d’oro per Matteo Montorfano e bronzo per Cristian Ortenzi, col quinto posto per Carlotta Palestra. Risultati che hanno consentito alla Polisportiva Ternana di raggiungere il quinto posto su 62 società presenti.

Grande soddisfazione da parte dei tecnici Roberto Colombini (direttore della sezione) e Alessandro Cervelli: “Bravi tutti i nostri atleti – dicono – e un ringraziamento speciale ad Agnese Chiappalupi e Cristiano Persichetti, quest’ultimo in veste di arbitro. Entrambi a breve sosterranno l’esame per diventare tecnici a tutti gli effetti“.

Intanto, la Polisportiva Ternana si prepara ad accogliere di nuovo l’olimpionica Rosalba Forciniti, che domenica 16 Febbraio sosterrà uno stage tutto al femminile. Jacopo Desiderio invece si prepara ad un nuovo evento fra i Master.

 

Torna da Todi con 19 medaglie ed un primo posto a squadre straordinario fra gli junior la sezione Judo della Polisportiva Ternana. I ragazzi di Roberto Colombini e Alessandro Cervelli sbancano il trofeo Città di Massa Martana 3R Sport, ospitato dal palazzetto di Pontenaia.  Nella categoria preagonisti, sul tatami nella giornata di sabato trionfo a pari merito, e domenica gli agonisti hanno sbaragliato il campo.

Medaglia d’oro per Mattia Antonini (esordienti A 2008), terzo posto per Natalia Cavalletti, Thomas Capitanucci e Riccardo Marchetti. Fra gli esordienti B (2006/2007) bronzo per Monica Cherubini, quinto posto per Jennifer e Aurora Barbaro ed inoltre per Filippo Laureri. Fra i Cadetti (Under 18), argento per Matteo Montorfano, quinto per Carlotta Palestra e settimo per Nikolas Lecca. Infine nella categoria Junior/Senior (dai 21 ai 35 anni) quarto posto per Jacopo Desiderio.

La sezione judo ringrazia Agnese Chiappalupi, Cristiano Persichetti (in veste di arbitro), Adele Ceccarelli e Leonardo per il prezioso aiuto alla riuscita della manifestazione. Da tutta la Polisportiva Ternana, con in testa il presidente Maurizio Sciarrini, complimenti agli atleti per i risultati e l’impegno.

 

Alessandro Cervelli, tecnico della sezione Judo, tira le somme del 2019, un anno importante dal punto di vista agonistico e non solo

Importanti riconoscimenti per gli atleti tesserati per la Polisportiva Ternana al  Gran Galà organizzato dalla Fijlkam, Federazione Italiana Lotta Judo Karate Arti Marziali “Premio Ernesto Giaverina Umbria Olimpica”. Presso la sala dei Notari di Perugia, sono stati infatti premiati gli atleti che maggiormente si sono distinti, a livello junior e senior nelle discipline affiliate alla Fijlkam.

La nostra società porta a casa quattro riconoscimenti. Per la sezione karate,  diretta da Luigi Gigante, doppio riconoscimento: il primo alla sezione in generale, che si è meritata il premio “Giovani 2.0” quale società che ha fatto registrare il maggior incremento di atleti Under 18 in Umbria. Il riconoscimento prevedeva anche un contributo economico di 150 euro.

Il secondo riconoscimento invece è andato ad Edoardo Piccioni, atleta di punta della sezione: il giovane spoletino ha ricevuto il premio “Umbria di bronzo” per i grandi risultati ottenuti, su tutti il bronzo all’Open di Basilea dello scorso settembre.

Anche la sezione di Judo, diretta da Roberto Colombini torna a casa con due prestigiosi premi: il tecnico Alessandro Cervelli ha ricevuto il riconoscimento per la promozione della disciplina a livello giovanile sul territorio, mentre l’atleta Jacopo Desiderio è stato premiato per i risultati centrati nel corso dell’anno solare.

Il presidente della Polisportiva Ternana Maurizio Sciarrini, nel complimentarsi con le due sezioni per i progressi ed i risultati, sottolinea come i riconoscimenti siano motivo di grande orgoglio per tutta la società sportiva e siano frutto del lavoro e della programmazione costante attuata in questi anni.

Il tradizionale appuntamento del Judo Family, l’evento natalizio della sezione judo: genitori e figli insieme, sotto lo sguardo attento di Roberto Colombini ed Alessandro Cervelli

Un grande regalo di Natale, non solo per i judoka della Polisportiva Ternana, ma anche per quelli di tutta l’Umbria. Rosalba Forciniti, 33 anni, medaglia d’argento ai Giochi Olimpici di Londra 2012 è stata ospite nella giornata odierna della sezione judo della Polisportiva Ternana dei maestri Roberto Colombini e Alessandro Cervelli. Al mattino ha presieduto due stages di allenamento con i judoka junior e senior giunti da tutta l’Umbria, nel pomeriggio ha presenziato al tradizionale appuntamento denominato ‘Judo Family’, nel quale gli atleti della Polisportiva coinvolgono i genitori in prove fisiche, trasformandosi anche in ‘insegnanti’ di judo.

Dove ci sono ragazzi che si allenano insieme– ha detto Rosalba Forciniti – vuol dire che c’è già una buona base di socializzazione. Ho visto ragazzi promettenti, con dei sogni in testa, che auguro loro di riuscire ad inseguire e raggiungere. Al di là dell’agonismo, consiglio ai ragazzi di praticare questa disciplina perché il judo inculca nella testa dei ragazzi valori importanti a tal punto che se anche non diventeranno dei campioni, diventeranno senz’altro grandi uomini e grandi donne.  A chi lo pratica a livello agonistico dico che i risultati possono anche non arrivare, ma questo non deve pregiudicare l’allenamento: ogni campione perde tanto, per poter poi vincere”.

All’evento hanno preso parte padre Mauro Ronca, ex judoka oggi frate, l’assessore allo sport del Comune di Terni Elena Proietti e Benito Montesi, presidente del Panathlon Terni.

“Giornate come queste – ha sottolineato Elena Proietti – sono importanti, perché non capita tutti i giorni di poter apprendere da un nome che ha dato lustro allo sport nazionale”. L’assessore Proietti, ex arbitro ed ex cestista ha poi ricordato ai ragazzi che “nessuno sport è minore, è la dignità con cui viene praticata che rende ogni disciplina maggiore”. Il presidente della Polisportiva Ternana Maurizio Sciarrini, nel ringraziare gli intervenuti si è detto “oroglioso di poter ospitare una gloria dello sport italiano nel mondo”.

Montesi ha invece posto l’accento sul coinvolgimento dei genitori: “In manifestazioni come queste, nelle quali i genitori interagiscono gioiosamente con i figli, si ritrova l’aspetto più bello dello sport”.