L’olimpionico Giovinazzo: “Il Judo è una scuola di vita e regole” (VIDEO E GALLERY)

L’olimpionico del judo Girolamo Giovinazzo, medaglia d’argento ad Atlanta 1996 e medaglia di bronzo a Sidney 2000 è stato l’ospite d’onore della sessione di esami per il passaggio di cintura della sezione Judo della Polisportiva Ternana del presidente Maurizio Sciarrini.

Ad accogliere Giovinazzo, oltre al direttore Roberto Colombini, all’istruttore Alessandro Cervelli e tutto il team degli istruttori, anche l’assessore allo sport Elena Proietti

Così Maurizio Sciarrini:Siamo particolarmente orgogliosi ed onorati di aver avuto ospiti presso la nostra struttura un atleta ha scritto un pezzo della storia dello sport italiano, una gloria italiana nel mondo, che ha tenuto alti i colori dell’Italia in due Olimpiadi, ad Atlanta. Stiamo pensando fra l’altro di collaborare con lui per qualche stage e qualche iniziativa”.

L’assessore Proietti ha consegnato a Giovinazzo un gagliardetto del Comune, complimentandosi con la struttura:  “Per me è prima di tutto una gioia, da donna di sport, vedere tutti questi ragazzi qui per questo appuntamento– ha detto – Questo sito, il San Valentino Sporting Club e la Polisportiva Ternana sono eccellenze della nostra città e spero che possa crescere ancora e che nascano sempre più centri sportivi in città. Lo sport ha un grande valore sociale e questo appuntamento di oggi lo dimostra. Ringrazio Girolamo Giovinazzo ed è un onore accoglierla nella nostra città: questa è una città che vive di sport e il Comune è pronto ovviamente a collaborare per qualunque iniziativa sportiva”.

Girolamo Giovinazzo, prima di dedicarsi ai 45 allievi, alcuni anche piccolissimi, della sezione Judo della Polisportiva Ternana, ha parlato del suo sport e dei valori che trasmette: “Ho dedicato tutta la mia vita prima nelle Fiamme Gialle e ora come allenatore in una società: è la passione che ha mosso la mia vita e non ho dubbi che sia questo il motore che deve spingere i ragazzi a praticare una disciplina come questa, che fra l’altro affonda le radici nella tradizione ed insegna prima di tutto la disciplina ed il rispetto delle regole e dell’avversario, oltre a tanti valori che oggi sono andati persi”. Un pensiero anche per i ragazzi ‘speciali’ diversamente abili che si allenano quotidianamente con i normodotati alla Polisportiva: “Questo è uno sport di contatto – dice Giovinazzo – e non c’è disciplina migliore per aiutare questi ragazzi nel percorso di socializzazione con gli altri”.

L’olimpionico Girolamo Giovinazzo sarà ospite della nostra sezione judo (Video)

La Polisportiva Ternana ed il San Valentino Sporting Club si preparano ad ospitare un grande campione del Judo, che ha dato lustro all’Italia sportiva a livello internazionale. Girolamo Giovinazzo, medaglia d’argento ai Giochi Olimpici di Atlanta 1996 e medaglia di bronzo a Sidney 2000, nonché plurimedagliato ai campionati europei e  tre volte medaglia d’oro ai Giochi del Mediterraneo, sarà ospite della nostra struttura e prenderà parte alla giornata che la sezione Judo diretta da  Roberto Colombini dedicherà al passaggio di cintura degli allievi della scuola, prevista per sabato 8 giugno. Ce ne parla Roberto Colombini in questa video intervista.

 

La sezione Judo ha una nuova cintura nera: è Adele Ceccarelli. Video e fotogallery

Grande soddisfazione per la Polisportiva Ternana ed in particolare per la sezione Judo diretta da Roberto Colombini: la nostra atleta Adele Ceccarelli, a Monterotondo, ha raggiunto il traguardo della cintura nera, che le è stata consegnata oggi pomeriggio presso la sede della Polisportiva. Le immagini della cerimonia e le interviste ad Adele Ceccarelli ed i maestri Roberto Colombini ed Alessandro Cervelli

Ancora uno stage per il maestro Cervelli: Judo Tradizionale a Monterano

La Polisportiva Ternana è stata presente sabato 4 Maggio, con il tecnico Alessandro Cervelli, all’incontro-studio sul Judo Tradizionale che è stato organizzato presso lo sport Judo Village Monterano (Roma) – Asd go no sen sotto la direzione tecnica del Judo Preneste Castello. L’incontro verteva su  su alcuni kata superiori e su alcuni lavori specifici di preparazione, controllo e contrattacco. Nomi altisonanti e premiati  del judo italiano hanno dato il loro importante contributo, tra i quali il Maestro Elio Paparello, Adriano Maiolino,Roberta Gobbo  e la presenza di Cervelli ha fatto si che crescesse ancora dal punto di vista tecnico la preparazione.

Il nostro tecnico  ha avuto modo di approfondire e apprendere nuovi legami tra judo tradizionale e judo moderno, Juno Kata (forme della cedevolezza), Kodokan Goshin Jutsu (difesa personale giapponese moderna), Katame no Kata (Controlli a Terra)sono solo alcuni degli argomenti discussi, provati e approfonditi. Grande soddisfazione personale per il tecnico Cervelli e per tutta la sezione Judo  che come sempre é in costante  attività ed é pronta ad offrire un “prodotto” completo, professionale e competente a partire dai bambini.

Adele Ceccarelli e Jacopo Desiderio protagonisti a Spoleto e Rosignano Solvay

Weekend impegnativo, ma ricco di soddisfazioni, quello appena trascorso per la sezione Judo della Polisportiva Ternana. Sabato 13 a Spoleto, Adele Ceccarelli, si è qualificata per la finale del  campionato italiano juniores nella categoria 70 kg. Domenica 14 a Rosignano Solvay, in provincia di Livorno, ancora Adele Ceccarelli, insieme a Jacopo Desiderio sono stati protagonisti al 17′ Trofeo Città di Rosignano e Primo Memorial Michele Monti, un forte atleta olimpionico (2000 e 2004), Medaglia a mondiali, Europei e Giochi del Mediterraneo, esempio ed orgoglio nazionale prematuramente scomparso.

Jacopo Desiderio ha conquistato un bronzo che sta stretto per come ha combattuto e  prende un altro punto per la  cintura nera. Adele Ceccarelli invece, raccoglie otto punti, combattendo, lei che è cintura marrone, fra le cinture nere e conquistando un argento che sicuramente le darà grandi motivazioni, visto che ha vinto tre incontri su quattro, perdendo solo  contro la vincitrice, che peraltro ha anche dovuto faticare. Bravi dunque ai nostri portacolori, che si preparano ai prossimi impegni:  il  5 maggio a Deruta e del 12 a Brescia, sede del campionato italiano.

Judo, qualificazione agli Assoluti e Grand Prix Esordienti A: immagini ed interviste (video)

Domenica mattina il tatami della tensostruttura del San Valentino Sporting Club ha ospitato le qualificazioni per i campionati italiani Assoluti ed il Gran Prix Esordienti A di Judo. Alcune immagini e la video intervista con Alessandro Cervelli.

 

,

Doppio grande appuntamento regionale nella nostra tensostruttura

La Polisportiva Ternana, presso la sua tensostruttura all’interno del San Valentino Sporting Club, si prepara ad ospitare ed organizzare due importanti eventi sportivi a livello regionale.

Domenica 31 Marzo dalle 8.30 alle 12 si svolgeranno le qualificazioni ai campionati italiani assoluti di Judo. Sul tatami del San Valentino Sporting Club si sfideranno i migliori judoka da tutta la regione, per contendersi i posti per il PalaFijlkam di Ostia dove la settimana seguente si svolgeranno i Tricolori.

Otto le categorie che si affronteranno: 55 kg, 60 kg, 66 kg, 73 kg, 81 kg, 90 kg, 100 kg, +100 kg. sia a livello maschile che femminile.  La Polisportiva Ternana, con il responsabile della sezione judo maestro Roberto Colombini ed il maestro Alessandro Cervelli sarà presente anche come supervisione.

Nel mese di luglio, invece, la tensostruttura ospiterà la quarta tappa del Circuito dell’Olio Next Gen, il più importante circuito regionale a livello giovanile: dal 4 al 7 luglio si svolgeranno il singolare femminile, quello maschile ed il rodeo Under 12, Under 14 e Under 16. Un altro straordinario risultato, dopo quelli a livello agonistico, per la sezione tennis diretta da Marco Verducci.

Due eventi di grande rilevanza regionale porteranno sotto i riflettori la Polisportiva Ternana del presidente Maurizio Sciarrini e ne premiano il grande lavoro e la crescita di questi anni.

Ortenzi in evidenza alla tappa genovese del Grand Prix Cadetti

Ancora una esperienza di rilievo per  Cristian Ortenzi, atleta della Polisportiva Ternana. Il portacolori della nostra sezione  Judo ha preso parte sabato allo RDS Stadium di Genova la seconda tappa del Grand Prix cadetti.  Il classe 2004, in gara nei 73 kg, al primo dei tre anni nella categoria ha chiuso con un buon 17. posto su 60 atleti. Il podio è chiaramente ancora lontano, ma in gara Ortenzi ha mostrato la sua crescita costante. Del resto ha ancora due anni in questa categoria, altre gare del circuito e forse anche una categoria di peso più bassa da provare in vista del 2020.

Tante frecce ancora all’arco del nostro giovane atleta (nella foto insieme al maestro Alessandro Cervelli), che nel frattempo si prepara per la nuova gara, in programma a Perugia il 23 e 24 marzo. Il lavoro presso il San Valentino Sporting Club prosegue senza sosta.

Il Judo per l’integrazione delle persone con abilità diverse: ne parla Roberto Colombini

Polisportiva Ternana nel segno dell’integrazione: la nostra sezione Judo lavora da anni con i ragazzi diversamente abili. L’efficacia degli sport da combattimento per il miglioramento della sicurezza nei propri mezzi e strumento per l’inserimento nella vita sociale. Ne parliamo con Roberto Colombini in questo servizio che mostra anche l’attività che viene svolta.

Un oro e cinque bronzi per i portacolori della Polisportiva al memorial Famà

Importanti risultati per i portacolori della Polisportiva Ternana sezione Judo dei maestri Alessandro Cervelli e Roberto Colombini al 1. Memorial Sesio Famà di Spello. Nikolas Lecca e Cristian Ortenzi conquistano un meritato bronzo, vincendo entrambi due combattimenti. Alex Verdini invece, pur combattendo molto bene, non è riuscito ad andare oltre il 5. posto. Nella prima giornata sono saliti sul tatami anche gli esordienti A e B: ottimo oro di Filippo Laureri dopo tre combattimenti; terzo posto per Riccardo Leonardi che pur combattendo nella categoria superiore di peso porta a casa una intelligente vittoria che gli vale il terzo posto. Terze anche Monica Cherubini e Jennifer Barbaro in un girone senza distinzione di cinture che hanno affrontato con coraggio. Michael Galietta in una categoria veramente di fuoco non raggiunge il podio pur facendo il possibile contro atleti di livello.
Nel secondo giorno di gare, é stata la volta delle categorie preagonisti: dieci  piccoli leoni che hanno combattuto/giocato dimostrando determinazione e voglia di fare bene oltre ad un livello tecnico sopra la media. Riccardo Nulli, Thomas Capitanucci, Mattia Antonini, Filippo Gaggia,  Edoardo Cassetti, Andrei Rachieru, Mia Brasile, Chiara Cherubini, Giulia Giuseppini, Sofia Spinalbelli  sono i piccoli samurai e le giovani speranze che hanno dato lustro  al eeam combattendo e vincendo tutto il possibile
A questo proposito va segnalata la prima esperienza di Jacopo Desiderio e Adele Ceccarelli in veste di accompagnatori. Ad avvalorare l’importanza della manifestazione c’è  stata anche la presenza come tecnici, di due atleti che hanno partecipato alle Olimpiadi: Gianni Nicola Casale e Giulia Quintavalle (oro Pechino 2008). Maè già tempo di mettersi di nuovo al lavoro, l’anno è appena cominciato e c’è ancora tanto da vincere.